La Quintino di Vona ricorda la Shoah

Il 25 gennaio alle 19.00 in Auditorium vi aspettiamo per condividere con tutti voi il programma dedicato al “Giorno della memoria“:

ORCHEXTRA
Dirigono i maestri Nicoletta Caselli e Rossano Roman

ENSEMBLE DE CHITARRE
Dirige il maestro Claudio Ballabio

LE PIETRE RACCONTANO
2 video del gruppo di lavoro sulle pietre d’inciampo presentati al concorso del Miur “I giovani ricordano la Shoa”

CORO CORSI A e B
Dirigono i maestri Nicoletta Caselli e Franco Monego

Vi aspettiamo numerosi!!

Il GIORNO DELLA MEMORIA

Il 27 gennaio ricorre l’anniversario della liberazione degli ebrei prigionieri del campo di concentramento di Auschwitz, da parte delle truppe dell’Armata Rossa, nel 1945.
Per questo motivo l’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria, per commemorare le vittime della tragedia dell’Olocausto, ha stabilito di celebrare proprio in questa data il “Giorno della Memoria“.

Con alcuni anni di anticipo l’Italia riconosce formalmente “Il Giorno della memoria” negli art. 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000:

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere».

In questo giorno tutti siamo chiamati a ripensare a una simile strage di proporzioni epocali, affinché non vengano mai più scritte pagine di storia come questa.

Per Approfondire in Zona 3

Nuove pietr d’Inciampo in zona 3 – 25/01/19

Seguiteci e condividete:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*